Home » GLYCOPure Hydra: l’ultima frontiera tecnologica dei carboidrati

Quando arriva l’estate gli allenamenti diventano più difficili. Il caldo, seppur piacevole in spiaggia, diventa per gli sportivi un ostacolo sia alla prestazione che al divertimento. L’aumento della temperatura costringe l’organismo a lavorare con ritmi molto più sostenuti per termoregolarsi, e perciò l’energia disponibile per l’attività fisica è minore. Oltre a questo, l’abbondante perdita di sali minerali può causare oltra ad un calo prestativo, anche disidratazione, svenimento e colpi di calore. L’idratazione e l’integrazione giocano un ruolo fondamentale, in quanto se il corpo rimane ben idratato e supportato da sostanze come elettroliti e carboidrati complessi, il soggetto avrà più energia per l’allenamento oltre che non rischiare di compromettere la salute.

glycopure-hydra-720-g

GLYCOPure Hydra ha esattamente questo scopo, ossia fornire energia costante attraverso l’ultima frontiera tecnologica dei carboidrati (destrine cicliche) e tenere il corpo ben idratato grazie agli elettroliti. L’uso di questo integratore a base di ciclodestrine, vitamine ed elementi elettrolitici, permette di raggiungere il massimo potenziale ergogenico e tradurlo in una crescita muscolare molto più veloce. Tsunami Nutrition GLYCOPure Hydra è arricchito con vitamine e minerali e oltre a dare sostegno alla crescita muscolare favorisce anche tutta una serie di altri meccanismi, che si possono riassumere con due parole: migliore performance.

 

Carboidrati: struttura e funzione

Per far comprendere a tutti la biochimica del glucosio, nel seguente paragrafo saranno utilizzati termini più semplici e verranno volontariamente omessi alcuni dettagli. Tutti i carboidrati (o glucidi) sono zuccheri, sia che vengano classificati come zuccheri semplici, complessi o amidi. Esistono tre tipologie di zuccheri semplici:

  • Glucosio
  • Fruttosio
  • Galattosio

Quando il composto possiede solo una o due di questi zuccheri semplici, allora è classificato come mono o disaccaride, mentre se ne possiede da 3 a 10, viene definito oligosaccaride. Infine, quando la catena è composta da oltre 10 molecole, viene classificato come, altrimenti indicato come amido.

Immagine1-1
Figura 1 – Tipologie di carboidrati (www.sslazioatletica.org)

 

È possibile avere diverse sequenze di zuccheri per formare differenti composti, ognuno dei quali ha una specifica funzionalità. La maltodestrina, ad esempio, è composta da molecole di glucosio collegate in linea retta. Essa una sostanza molte efficace per fornire energia durante gli sport di endurance per il rilascio costante di glucosio nel sangue. Tuttavia, la tecnologia moderna ha sviluppato forme più innovative introducendo la cosiddetta ramificazione.

Carboidrati a catena ramificata

La ramificazione svolge una funzione particolarmente importante per gli atleti di resistenza e altri atleti che sostituiscono i carboidrati, in particolare durante l’esercizio. Essa aumenta la digeribilità dei carboidrati in quanto vanno a modificare l’osmolalità, ovvero quanta acqua il carboidrato risucchia nell’intestino durante l’assorbimento. Gli amidi, ad esempio, hanno una bassa osmolalità e per questo non assorbono tanto liquido nell’intestino, ma vengono digeriti più lentamente impiegato più tempo per lo svuotamento gastrico. Gli zuccheri semplici, invece, grazie alla loro alta osmolalità forniscono energia ai muscoli più rapidamente, ma possono causare disturbi gastrici.

Infine, i carboidrati a catena ramificata hanno un tempo di svuotamento gastrico più rapido che comporta un aumento dell’assorbimento e diminuisce lo stress gastrointestinale, oltre ad aver dimostrato scientificamente come questa tipologia di carboidrati specializzati migliora le prestazioni in misura maggiore rispetto alle maltodestrine e agli zuccheri semplici.

Destrine a grappolo

Ora che è stata illustrata la ramificazione, è il momento di parlare di quello che è probabilmente il miglior carboidrato per gli atleti: la destrina a grappolo. Presente all’interno di GLYCOPure Hydra con il famosissimo trademark Cluster Dextrin™ (anche detto Highly Branched Cyclic Dextrin), essa ha un tempo di svuotamento gastrico molto rapido che, come abbiamo visto, riduce lo stress gastrointestinale. Oltre a ciò, a causa della sua struttura altamente ramificata, permette al glucosio di essere molto facilmente metabolizzato e assorbito migliorando così la capacità muscolare nel sostenere ritmi elevati in condizioni di fatica.

 

Immagine2-1
Figura 2 – Cluter Dextrin (www.glico.com)

 

Molti studi clinici effettuati su ciclisti, nuotatori, runners, calciatori e molti altri sport, hanno evidenziato come la Cluster Dextrin® sia nettamente superiore alle maltodestrine e al semplice glucosio nell’aumentare le prestazioni e ridurre il senso di fatica.  Inoltre, è stato notato come la destrina a grappolo ha mantenuto valori di glucosio nel sangue più elevati durante l’esercizio e il tempo per arrivare all’esaurimento è aumentato di quasi due volte per una netta riduzione della fatica.

Ma non è tutto: studi clinici hanno rivelato come la Cluster Dextrin™ ha attenuato il rilascio di ormoni dello stress (comprese le citochine) indotti dall’attività fisica, riducendo gli effetti negativi che allenamenti molto intensi hanno sul sistema immunitario.

Elettroliti

Altri componenti fondamentali di GLYCOPure Hydra sono gli elettroliti, sostanze importantissime per la regolazione dello stato di idratazione nello sportivo. Per fare un banale esempio, possiamo immaginare gli elettroliti come il sapone nella lavatrice: non fa funzionare quest’ultima, ma è necessario pulire correttamente i vestiti. Come il sapone, gli elettroliti sono necessari per il buon funzionamento del sistema muscolare e nervoso, così come per quello digestivo e cardiaco.

Gli elettroliti sono 8:

  1. sodio (Na+)
  2. potassio (K+)
  3. calcio (Ca 2+)
  4. magnesio (Mg 2+)
  5. cloruro (Cl-)
  6. fosfato (PO4 2-)
  7. bicarbonato (HCO3-)
  8. solfato (SO4 2-)

Equilibrio elettrolitico

Per un atleta di endurance, o sport da combattimento piuttosto che di squadra, mantenere un corretto equilibrio elettrolitico è la chiave per aumentare le prestazioni. Uno scompenso potrebbe portare a crampi, indolenzimento ed affaticamento precoce, tutte cose da evitare durante allenamenti e competizioni.

Uno nota importante, l’idratazione da sola non basta, anzi, a volte bere di più può essere pericoloso.

Nello sport, quando si aumenta il consumo di acqua è importante assicurarsi un’equivalente elettrolitico, altrimenti l’abbondanza di acqua ridurrà la quantità dei composti nel flusso sanguigno. Ad esempio bere molta acqua durante una lunga prestazione al caldo, può portare a una condizione chiamata iponatriemia, ove i livelli di sodio nel sangue scendono troppo e si rischiano allucinazioni, sincopi, epilessia e, nei casi più gravi può portare al decesso.

Senza andare troppo oltre, sintomi comuni di squilibrio elettrolitico sono: spasmi muscolari, vertigini, affaticamento, nausea, diminuzione della produzione di urina, debolezza muscolare e/o articolazioni rigide e doloranti.

Vitamine e minerali

All’interno di GLYCOPure Hydra troviamo minerali importantissimi per la performance come il magnesio, potassio, calcio, fosforo e cloro, oltre che sostanze le quali permettono di ridurre il senso di fatica e quindi ritardare l’affaticamento, aumentare la resistenza muscolare e migliorare lo stato di idratazione. Difatti troviamo le vitamine del gruppo B, definite talvolta le vitamine dello sportivo, biotina e niacina, vitamina C e anche acido folico.

Conclusioni

GLYCOPure Hydra è un prodotto creato appositamente per lo sportivo che pratica sport di resistenza in modo intenso, e diventa ancor più importante se utilizzato in climi caldi. L’innovazione delle Cluster Dextrin™ permette di rifornire costantemente l’atleta con carboidrati complessi senza provocare problemi gastrici o picchi glicemici, mentre gli elettroliti e le vitamine permettono di mantenere una corretta idratazione in modo da ridurre la fatica ed aumentare il tempo per arrivare all’esaurimento muscolare.

Riferimenti

  1. Furuyashiki T. Et al. Effects of ingesting highly branched cyclic dextrin during endurance exercise on rating of perceived exertion and blood components associated with energy metabolism. Biosci Biotechnol Biochem (2014)
  2. Furuyashiki T. Et al. Enhancement of swimming endurance in mice by highly branched cyclic dextrin. Biosci Biotechnol Biochem (1999)
  3. Take H. Et al. Fluids containing a highly branched cyclic dextrin influence the gastric emptying rate. Int J Sports Med (2005)
  4. Oliver M. Et al. Ingestion of High Molecular Weight Carbohydrate Enhances Subsequent Repeated Maximal Power: A Randomized Controlled Trial. PLoS One.(2016)
  5. König D. Substrate Utilization and Cycling Performance Following Palatinose™ Ingestion: A Randomized, Double-Blind, Controlled Trial. Nutrients (2016)
  6. Nielsen L. L. et al. The Effect of Ingesting Carbohydrate and Proteins on Athletic Performance: A Systematic Review and Meta-Analysis of Randomized Controlled Trials. Nutrients (2020)
  7. Ekblom B. Influence of fluid ingestion and dehydration on precision and endurance performance in tennis. Athletic Training Winter (1982).
  8. Ferrauti A. et al. Metabolic and ergogenic effects of carbohydrate and caffeine beverages in tennis. The Journal of Sports Medicine and Physical Fitness (1997).
  9. Vergauwen L. et al. Carbohydrate supplementation improves stroke performance in tennis. Medicine and Science in Sports and Exercise (1998).
  10. McRae K.A., Galloway S.D. Carbohydrate-electrolyte drink ingestion and skill performance during and after 2 hr of indoor tennis match play. International Journal of Sport Nutrition and Exercise Metabolism (2012).
  11. Yijia Zhang et al. Can Magnesium Enhance Exercise Performance? Nutrients (2017)
  12. Volpe L. Magnesium and the Athlete. Curr Sports Med Rep (2015)
  13. Kass L. Et al. The effect of acute vs chronic magnesium supplementation on exercise and recovery on resistance exercise, blood pressure and total peripheral resistance on normotensive adults. J Int Soc Sports Nutr. (2015)
  14. Orru S. Et al. Role of Functional Beverages on Sport Performance and Recovery. Nutrients (2018)
  15. Lindinger M. Et al. Potassium regulation during exercise and recovery. Sports Med (1991)
  16. Bandsbo J. Et al. Performance in sports–With specific emphasis on the effect of intensified training. Scand J Med Sci Sports (2015)
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Dott. Davide Arrigoni

Con una formazione internazionale, Davide Arrigoni è allenatore e divulgatore scientifico, e proprietario della palestra privata Revolution.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x