Home » 4 Source: l’importanza dell’integrazione a base di proteine

Oggigiorno il consumo di integratori è molto diffuso. C’è chi li assume per fini sportivi e chi per esigenze diverse, come la mancanza di tempo, li utilizza come alternativa a un pasto solido. Quegli stereotipi quindi, che vedono l’impiego di integratori destinato ai soli atleti, sono stati in parte abbattuti.

Gli integratori, come possiamo dedurre dalla parola stessa, sono prodotti da integrare all’interno di un contesto alimentare di per sé sano con lo scopo di coprire il fabbisogno giornaliero laddove la sola dieta non risulta sufficiente. Sono importanti nel sopperire eventuali carenze di alimenti esclusi per un qualche motivo dalla dieta, ma estremamente importanti per le loro proprietà. Un possibile rimedio, infatti, è proprio quello di integrare con prodotti che presentano le medesime proprietà in modo da soddisfare tutte le esigenze del nostro organismo.

Quante proteine assumere giornalmente?

Tra gli integratori maggiormente utilizzati ci sono quelli a base di proteine. Parliamo di un macronutriente che ha come funzione primaria, rispetto a carboidrati e lipidi, quella di riparare e ricostruire tessuti danneggiati. Tra le altre funzioni vi è quella di sintetizzare enzimi, ormoni proteici oltre a partecipare alla produzione di testosterone. Per ultimo assolve anche a una funzione energetica quando gli altri substrati non sono più disponibili.

Si può ben capire allora quanto le proteine siano importanti per gli atleti specie quelli sottoposti ad allenamenti intensi che per fisiologia durante l’allenamento vanno incontro a catabolismo muscolare nonché alla “distruzione” delle proteine in seguito a sforzi meccanici, alla produzione di ormoni catabolici (cortisolo, adrenalina, glucagone) e per il loro impiego a scopo energetico quando gli altri substrati vanno esaurendosi.

Il fabbisogno proteico varia in base al peso corporeo, gli atleti si aggirano tra 1,5-2 g mentre atleti allenati per la potenza superano anche i 2 g/ kg peso corporeo.

Assumere proteine sotto forma di integratore permette anche a chi non pratica attività sportiva di sostenere un regime alimentare corretto. Non tutti abbiamo il tempo materiale per fermarci e consumare un pasto solido, per mancanza di tempo o per motivi lavorativi, potendo però assumere questo nutriente in diversi momenti della giornata, garantendo all’organismo il corretto fabbisogno proteico. Si ricorda comunque che la scelta migliore resta la fonte solida e solamente in alcuni casi, come quelli appena descritti, è efficace l’impiego di integratori.

Sul mercato sono presenti proteine che differiscono tra loro per metodi di lavorazione e velocità di assorbimento. Le migliori proteine disponibili sono quelle del siero del latte che per il loro elevato valore biologico sono più efficaci nel promuovere la sintesi proteica. Le possiamo utilizzare in diversi momenti della giornata considerando che sul mercato ne sono presenti diverse per processi di lavorazione e rapidità di assimilazione. Si riconoscono infatti proteine del siero del latte:

  • Concentrate: la quota proteica è inferiore rispetto le altre, raggiungendo anche l’80-85%. Sono molto utilizzate sia per il costo contenuto sia per un assorbimento non troppo lento che ne permette l’utilizzo anche lontano dagli allenamenti, come perfetti sostituti degli spuntini.
  • Isolate: il contenuto proteico (90%) è maggiore rispetto a quello delle concentrate, rendendole particolarmente utili nel post-allenamento come promotrici della sintesi proteica. Inoltre presentano un alto contenuto in leucina.
  • Idrolizzate: l’elevato contenuto proteico, oltre all’alta velocità di assorbimento, fa sì che vengano consumate preferibilmente dopo l’allenamento, sfruttando la famosa finestra anabolica.

*Caseine: nonostante un valore biologico non favorevole nel promuovere la sintesi proteica, le caseine sono molto utilizzate nei pasti sostitutivi per il lento assorbimento. Inoltre sono le migliori da assumere prima di andare a dormire per il loro effetto anti-catabolico favorendo un rilascio più lento e graduale di amminoacidi nel sangue.

Abbiamo visto i diversi tipi di proteine e quando assumerle a seconda delle proprie esigenze. Tuttavia col tempo si è ben pensato di formulare un ulteriore prodotto che racchiudesse tutte queste fonti proteiche in un unico integratore. Si tratta di un blend multiproteico o proteine multifase con diversa velocità di assorbimento. Lo scopo di introdurre un integratore del genere è di garantire un rilascio sia rapido che lento e duraturo di amminoacidi nel sangue mantenendo sempre la sintesi proteica attiva, molto importante per gli atleti che devono preservare la massa muscolare ma anche per persone che non sempre possono rispettare gli orari dei pasti coprendo quindi il fabbisogno proteico in un arco di tempo maggiore.

Quale integratore di proteine scegliere?

4-source-pure-professional-14-kg

Dei prodotti presenti sul mercato ci sentiamo di consigliare un blend proteico formulato dal Team Ricerca & Sviluppo Tsunami Nutrition dove oltre a presentare tutte le fonti proteiche appena descritte, si è ben pensato di aggiungere 2 amminoacidi particolarmente utili nello sport quali L-Glutammina e L-Arginina.

Il prodotto che vogliamo introdurre prende il nome di 4 SOURCE PURE PROFESSIONAL, un integratore Gluten Free caratterizzato dalla presenza di:

  • Proteine del siero del latte IDROLIZZATE – Qualità brevettata Carbery® Optipep®: la loro azione le rende prontamente disponibili.
  • Proteine del siero del latte ISOLATE – Qualità brevettata Carbery® Isolac®: in misura minore rispetto le idrolizzate, hanno comunque un rilascio veloce.
  • Proteine del siero del latte CONCENTRATE – Qualità brevettata LACTOMIN®: caratterizzate da un rilascio intermedio, offrono un apporto proteico più duraturo.
  • CASEINE MICELLARI: la loro assimilazione avviene nel lungo periodo (anche 4 ore). Sono la fonte ottimale per prevenire il catabolismo muscolare specie quello notturno.

4 SOURCE PURE PROFESSIONAL è un prodotto che massimizza l’assimilazione dei prodotti presenti al suo interno. Questa proprietà la si deve all’aggiunta di altri 2 ingredienti quali DigeZyme®, un complesso di 5 enzimi digestivi utili anche nell’assorbimento di nutrienti provenienti dall’alimentazione, e LactoSpore® caratterizzato dalla presenza di probiotici, fondamentali per il corretto funzionamento dell’apparato gastro-intestinale nonché della corretta digestione e assimilazione dei diversi nutrienti di cui le proteine.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Dott. Alessandro Sacconi

Con profonde conoscenze nel campo della nutrizione alimentare, il Dott. Alessandro Sacconi segue numerosi pazienti trattando diverse patologie e disturbi alimentari.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x