Home » Tre tipi di Vitamine D: le loro proprietà e i benefici per la salute

I team Ricerca & Sviluppo di Tsunami Nutrition e TN Pharma hanno messo a punto 3 integratori alimentari di Vitamina D, ognuno con le sue proprietà e specifici benefici per la salute. Prima di scoprire i 3 prodotti è opportuno però fare un’analisi approfondita della Vitamina D.

La vitamina “D” è un micronutriente che apporta svariati benefici alla nostra salute e non solo. Una delle funzioni più note della vitamina D è quella di favorire il metabolismo e l’assorbimento di calcio e fosforo fondamentale per il mantenimento della salute delle ossa. Ma questa non è l’unica funzione di questo minerale.

Le forme di vitamina D presenti nell’organismo sono due: D2 o Ergocalciferolo e D3 Colecalciferolo.

Le loro formule chimiche differiscono da un singolo atomo di carbonio. Hanno origini diverse: la D2 proviene da un apporto alimentare essenzialmente vegetale mentre la vitamina D3, oltre a un’origine alimentare animale, viene anche sintetizzata quando la pelle è esposta ai raggi del sole.

 

Caratteristiche della vitamina D3

La vitamina D3, o colecalciferolo, è sintetizzata da uno sterolo (lipide complesso) naturalmente presente nell’organismo, il 7-deidrocolesterolo. Quest’ultimo, quando viene esposto ai raggi UVB del sole, si trasforma in vitamina D. È inoltre la vitamina D sintetizzata in questo modo che rappresenta la maggior parte della vitamina D che circola nel corpo. Ecco perché è consigliabile esporsi il più possibile alla luce naturale.

La vitamina D3 si trova anche nell’alimentazione, specialmente nei pesci grassi e nel tuorlo d’uovo.

 

Caratteristiche della Vitamina D2

La vitamina D2, o ergocalciferolo, è un derivato dell’ergosterolo, uno sterolo che si trova naturalmente nelle membrane cellulari di alcune piante e funghi. La vitamina D2 si ottiene esponendo l’ergosterolo ai raggi UVB del sole.

La vitamina D2 si trova naturalmente nei funghi (in particolare quelli che sono stati esposti ai raggi UVB), ma anche in alcuni alimenti arricchiti con vitamina D, come la margarina.

 

Quale tipo di Vitamina D scegliere?

Le vitamine D2 e D3 si metabolizzano entrambe nel fegato in calcifediolo. Il passaggio di quest’ultimo nei reni porta quindi al rilascio di calcitriolo, la forma attiva e utilizzabile della vitamina D. Tuttavia, alcuni studi hanno mostrato che la vitamina D3 aumenterebbe in modo più significativo il livello di calcitriolo nell’organismo. Inoltre, la vitamina D2 è meno stabile della D3: è più sensibile al calore e all’umidità.

Per questi motivi, se si desidera assumere degli integratori di vitamina D, si consiglia di optare per la vitamina D3

Per valutare una carenza di vitamina D è sufficiente effettuare delle analisi del sangue valutando il parametro 25-OH-D. Valori adeguati sono tra 30 e 50 ng/mL e purtroppo per mantenere questi valori non basta la sola esposizione ai raggi solari e ne l’alimentazione, serve anche una somministrazione tramite integratori di Vitamina D.

Essendo una vitamina liposolubile che tende ad accumularsi nel corpo deve essere somministrata con accuratezza per evitare effetti tossici.
i livelli d’assunzione consigliati sono:

  • Neonati (meno di un mese di vita) => fino a 1000 IU/al giorno
  • Bambini da oltre un mese di vita, fino a 10 anni => fino a 2000 IU/al giorno
  • 11 – 18 anni di età => fino a 4000 IU/al giorno
  • Adulti ed anziani => fino a 4000 IU/al giorno e 10.000 IU/al giorno

L’eccesso di Vitamina D può comportare nell’organismo diarrea o vomito, perdita dell’appetito e mal di testa, debolezza muscolare, contrazioni e spasmi muscolari; si assiste via via a una mineralizzazione dei tessuti non ossei con conseguente calcificazione degli organi e formazione di calcoli renali.

L’ipercalcemia connessa con un eccesso di vitamina D comporta anche l’indurimento dei vasi sanguigni nel cuore e nei polmoni e può persino portare al coma e alla morte. Per questo è fondamentale attenersi ai dosaggi consigliati, sempre riportati in etichetta e nelle confezioni.

Tsunami Nutrition e TN Pharma hanno messo a punto integratori alimentari di Vitamina D con un bilanciamento ottimale per la salute, scongiurando quindi il rischio di un eccessivo dosaggio.

 

Effetti e benefici della Vitamina D

Ecco solo alcuni dei ruoli che questo ormone riveste nel nostro organismo ed alcuni dei suoi target:

  • Mineralizzazione ossea: ovvero assorbimento e deposito di minerali (calcio, fosfato, magnesio…) nelle ossa; infatti i primi studi sulla vitamina D, collegavano una sua carenza con lo sviluppo di malformazioni e fragilità ossee;
  • Immunomodulazione: il recettore della vitamina D (detto VDR) si trova infatti in molte cellule del sistema immunitario, come i macrofagi e i linfociti B. Un adeguato livello di vitamina D, rispetto a valori bassi, sembra sia preventivo nei confronti di malattie autoimmuni e stati infiammatori come le infezioni virali delle vie respiratorie;
  • Benessere cardiovascolare: bassi livelli di vitamina D durante l’infanzia, sembrano correlati con un rischio maggiore di malattie cardiovascolari;
  • Sviluppo e differenziazione cellulare: la vitamina D è fondamentale per la vita cellulare. Livelli adeguati, raggiunti non solo con l’esposizione solare ma anche con una supplementazione, si correlano con un minor rischio di sviluppare tumori, ma anche con una minor probabilità di sviluppare complicazioni a carico del feto e della madre in gravidanza;
  • Sistema nervoso: la vitamina D riveste anche un importante ruolo nel prevenire e rallentare lo sviluppo di malattie quali il morbo di Alzheimer, la demenza e altri tipi di disordini neurodegenerativi;
  • Tessuto muscolare: recentemente è stato messo in luce come senza vitamina D, i muscoli non si sviluppino in modo adeguato, sia in senso quantitativo che qualitativo. Il recettore VDR è inoltre presente anche nelle cellule muscolari e quindi sembra che la vitamina D abbia un diretto ruolo sul funzionamento dei muscoli scheletrici, sulla forza, sul recupero e di conseguenza sulla performance sportiva;
  • Dimagrimento: Regola la produzione della leptina, l’ormone che da senso di sazietà, e migliora il tono dell’umore riducendo l’appetito compulsivo.
  • Gravidanza: La vitamina D è un’altra sostanza preziosa per la mamma e per il benessere del nascituro. Questa vitamina sembra avere un ruolo protettivo nei confronti del diabete gestazionale e della preeclampsia, inoltre, svolge un ruolo importante per l’assorbimento di alcuni elementi come il calcio e il fosforo ed è quindi indispensabile per una corretta mineralizzazione dello scheletro del feto.

Vista l’importanza di questa vitamina per il benessere complessivo dell’organismo, non ti resta che scegliere il tuo integratore di Vitamina D! I team Ricerca & Sviluppo di Tsunami Nutrition e TN Pharma ne hanno messi a punto 3, ciascuno formulato per soddisfare specifiche esigenze. Clicca sui link e scopri tutte le caratteristiche!

Valuta questo articolo
[Voti:    Media: /5]
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Dott. Alessandro Sacconi

Con profonde conoscenze nel campo della nutrizione alimentare, il Dott. Alessandro Sacconi segue numerosi pazienti trattando diverse patologie e disturbi alimentari.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x