Home » Dren Active: bye bye ritenzione idrica

Le temperature iniziano ad alzarsi, le giornate ad allungarsi, arriva la bella stagione, il mare, gli abiti leggeri e ahimè anche quel fastidioso senso di gonfiore che porta il nome di ritenzione idrica.

Capiamo di cosa si tratta. La ritenzione idrica è la tendenza a trattenere liquidi nell’organismo. Il segno principale della ritenzione idrica è l’edema, una condizione in cui l’accumulo di liquidi nei tessuti ne causa un anomalo rigonfiamento. A causa dell’alterata circolazione venosa e linfatica, insieme a questi liquidi ristagnano anche numerose tossine che alterano un metabolismo cellulare già compromesso dal ridotto apporto di ossigeno e nutrienti. Risultato: formazione della cellulite.

Le cause scatenanti la ritenzione idrica sono varie: alimentare, circolatoria, da farmaci e infine patologica.
È opportuno, in questi casi, “correre ai ripari” adottando delle misure più o meno drastiche a seconda della situazione in cui si versa. Un aiuto fondamentale arriva da una buona alimentazione ed una corretta attività fisica; ciò che comunemente chiamiamo stile di vita sano.

Sicuramente un supporto importante deriva dal mondo della cosmesi, sempre pronta a fornirci degli strumenti che migliorano la nostra immagine DREN ACTIVE è il nostro ultimo ed innovativo ritrovato per contrastare il senso di gonfiore, la ritenzione idrica e la cellulite.

Dren Active è un emulgel a base di BIOSLIM-PF e FOSFATIDILCOLINA ad effetto freddo specifico per combattere gli inestetismi della cellulite. La sinergia dei componenti favorisce il drenaggio dei
liquidi in eccesso evitandone la ritenzione nei tessuti, l’effetto rinfrescante dona sollievo alle gambe gonfie.

Bio-Slim PF

BIO-SLIM PF è un attivo naturale di origine botanica, concentrato, che genera un effetto di dimagrimento attraverso il trattamento locale della cellulite e un miglioramento della compattezza
della pelle. I componenti principali di BIO-SLIM PF sono:

  • Basi xantiniche: caffeina, teofillina
  • Aminoacidi: treonina
  • Sostanze botaniche: escina, alghe come Laminaria digitata e Fucus vesiculosus e piante come Equisetum arvense e Hedera helix.

BIO-SLIM PF, grazie alla presenza di caffeina, teofillina e treonina, aiuta la trasformazione dell’eccesso di lipidi di riserva in acidi grassi liberi e migliora l’eliminazione dell’acqua e delle tossine galleggianti. Rafforza, inoltre, la parete capillare.

L’Escina contenuta, migliora il microcircolo, aiuta ad eliminare e drenare acidi grassi, tossine e liquidi trattenuti, migliora l’ossigenazione dei tessuti e diminuisce la permeabilità capillare.
Fucus vesiculosus e Laminaria digitata, sono alghe molto ricche di sali minerali, mucillagini, vitamine e pro-vitamine. Agiscono come stimolanti di metabolismo e attività circolatoria. Hanno
proprietà emollienti e idratanti.

L’edera è molto ricca di saponosidi e flavonoidi, con proprietà antiedema e vasocostrittore: diminuisce la permeabilità capillare e la ritenzione di liquidi ed ha un’importante azione lipolitica.

Infine l’Equiseto arvense ha un’importante azione cicatrizzante che aiuta a prevenire le smagliature

CYCLOSYSTEM COMPLEX® CON CARNIPURE®

Le ciclodestrine sono oligosaccaridi ciclici prodotti per rottura molecolare dell’’amido tramite l’enzima Ciclodestrinaglucosiltransferasi (CGT); sono quindi da considerarsi dei prodotti biotecnologici ottenuti a partire da materie prime di origine totalmente vegetale. Oltre alle notevoli proprietà idratanti specifiche della molecola ciclica zuccherina, le ciclodestrine assicurano, grazie alle loro note proprietà di rilascio controllato, un notevole aumento di attività della sostanza funzionale complessata e una diminuzione significativa di eventuali problemi di irritazione legati al principio attivo in forma libera. Inoltre rendono più stabili e resistenti all’ossidazione, degradazione all’aria e alla temperatura, etc. le sostanze contenute, siano esse liposolubili o idrosolubili, migliorando quindi la conservazione e la manipolazione delle sostanze funzionali utilizzate.

In questa crema il principio funzionale contenuto nelle ciclodestrine è la L–Carnitina Carnipure® che svolge una decisa ed efficace azione energetica e disintossicante a livello mitocondriale, consentendo il trasporto degli acidi grassi a lunga catena attraverso la membrana mitocondriale.

Tale fenomeno risulta decisivo nella metabolizzazione dei trigliceridi, componenti principali dei pannicoli adiposi. Il CYCLOSYSTEM COMPLEX® di L–CARNITINA risulta quindi molto indicato in tutti i prodotti destinati a contrastare gli inestetismi della cellulite.

Fosfatidilcolina

La fosfatidilcolina è uno degli ingredienti principali di molti cosmetici per il corpo, in particolare per quelli che aiutano a contrastare la cellulite e gli accumuli di grasso localizzato. È un fosfolipide, cioè un lipide contenente acido fosforico. Si trova abbondantemente nel corpo umano ed è parte fondamentale della membrana plasmatica, il rivestimento delle cellule che protegge il nucleo e permette lo scambio di sostanze con l’esterno.

La fosfatidilcolina è un fosfolipide molto importante perché, insieme alle proteine, forma la membrana cellulare o plasmatica. Oltre che all’interno del corpo umano è possibile trovarla in
alcuni alimenti come la lecitina di soia, il fegato e il tuorlo dell’uovo. I primi campi dove venne utilizzata non riguardavano l’ambito estetico ma quello medico, solo dopo anni di ricerca e di studio di questa sostanza si è capito realmente quali potessero essere i suoi utilizzi nel settore estetico, in particolare per combattere cellulite e grasso localizzato.

Sebbene entrambi gli inestetismi abbiano a che vedere con l’adipe, sono due problematiche diverse e distinte che possono coesistere.

La cellulite è una condizione fisiologica molto comune che, nel momento in cui cronicizza, può essere considerata una patologia. Tra le cause principali troviamo un’alterazione negativa del microcircolo sanguigno e linfatico. Questa fragilità capillare determina una fuoriuscita di siero e liquidi che ristagnano negli spazi interstiziali gonfiandoli e peggiorando ulteriormente il microcircolo. Il tessuto adiposo non essendo più correttamente irrorato inizia a trattenere acqua che gonfia le proprie cellule (gli adipociti). Col passare del tempo questa infiammazione peggiora, il grasso fibrotizza e crea in superficie sulla pelle la famosa “buccia d’arancia”.

 

Con grasso localizzato si intendono invece tutti quegli accumuli di adipe in zone limitate del corpo come pancia, fianchi, braccia, cosce e glutei. A differenza della cellulite il grasso localizzato è più “democratico”, in quanto colpisce indistintamente uomini e donne. Le cause di questi accumuli sono dovute a fattori genetici ma soprattutto a cattive abitudini, come sedentarietà e alimentazione scorretta. Sono inoltre influenzate da fattori come geni, sesso, età, percentuale generica di grasso corporeo.

La fosfatidilcolina agisce su entrambi i tipi di adipe. Il meccanismo è abbastanza complicato ma può essere riassunto come un’azione di “scioglimento dei grassi”. È in grado infatti di solubilizzare
il grasso contenuto negli adipociti, riducendo il volume del pannicolo adiposo. È evidente come determini, nel caso del grasso localizzato e in quello della cellulite, un miglioramento e
sgonfiamento della zona. Il grasso sciolto viene successivamente riassorbito ed eliminato attraverso le maggiori vie di espulsione linfatica. Inoltre, altra caratteristica peculiare del fosfolipide è che, avendo struttura simile alle mambrane plasmatiche interne, funge da “traghettatore” di attivi che, diversamente, non riuscirebbero a superare l’epidermide esplicando un’azione ridotta.

Mentolo e Mentil lattato

Il mentolo é un alcol triterpenico ciclico, di origine naturale, presente in molte piante. E’ conosciuto fin dall’antichità ed è stato usato per numerosi scopi terapeutici. Tuttavia, nonostante
il suo vasto utilizzo, solo di recente ne sono stati studiati i meccanismi d’azione, in particolare l’effetto freddo. Il segreto è in una molecola chiamata TRPM8, una proteina canale ionico che, a
ogni calo della temperatura, cambia forma e voltaggio, aprendosi come un cancello e permettendo agli ioni calcio di fluire fino alle cellule nervose. Questo meccanismo crea un passaggio di corrente elettrica che – attraverso i nervi – comunica al cervello la sensazione di freddo. Questa proteina non è sensibile soltanto agli sbalzi di temperatura, ma anche al mentolo: quando il mentolo si lega alla TRPM8, l’attiva provocando le stesse sensazioni date da un cubetto di ghiaccio: un freddo quasi anestetizzante, che rende l’area di pelle o mucosa interessate temporaneamente insensibili.

Il Mentile Lattato è un derivato del mentolo esterificato con l’acido lattico, che stimola i recettori del freddo presenti sulla pelle, donando una piacevole sensazione di freschezza senza modificare
la temperatura dell’epidermide. Rispetto al mentolo, ha un’azione più blanda ma più duratura e, essendo più leggero, risulta meno irritante. È quindi indicato anche su pelli sensibili.

Centella asiatica

La centella asiatica, chiamata anche erba di tigre, è una pianta officinale appartenente alla famiglia delle Apiaceae. Nella medicina ayurvedica, è una delle più importanti
piante medicinali grazie alle sue proprietà antibatteriche e guaritive in fatto di ulcere, piaghe e cicatrici..

Varie sono le proprietà cosmetiche di questa pianta:

  • Antibatterico, utile per pelle irritata e bruciata
  • Promuove la formazione di vasi sanguigni periferici stimolandone la circolazione
  • Promuove la produzione di collagene, ideale per pelle matura
  • Riduce la formazione della cicatrice

Tuttavia, questa pianta viene ampiamente utilizzata in fitoterapia come rimedio per contrastare l’insufficienza venosa e la fragilità capillare.
Alla pianta, infatti, sono attribuite le capacità di aumentare il tono venoso e di esercitare un’azione protettiva sulle pareti dei vasi sanguigni (in particolare, nei
confronti delle pareti venose). Più nel dettaglio, queste attività sono imputabili alla frazione triterpenica contenuta all’interno della stessa centella e sono state confermate
da diversi studi clinici condotti in merito.

Tali studi, infatti, hanno dimostrato come gli estratti della pianta siano in grado di migliorare i sintomi correlati all’insufficienza venosa cronica (come, ad esempio, la sensazione di gambe pesanti) grazie alla capacità della centella di stimolare la sintesi di collagene a livello delle pareti delle  vene.

Bibliografia

  • Advanced mechanisms for a tonned and defined body silhouette Giménez, A. et al, SOFW, 142 (9): 20-23, September 2016
  • Phosphatidylcholine in the treatment of localized fat. Hexsel D, Serra M, Mazzuco R, Dal’Forno T, Zechmeister D. J Drugs Dermatol. 2003 Oct;2(5):511-8.
  • Menthol: a refreshing look at this ancient compound T. Patel, Yozo Ishiuji, G. Yosipovitch Department of Dermatology, Wake Forest University School of Medicine, Winston-Salem, North Carolina, USA.
    J.  American Academy of Dermatology 12- 57(5) pag 873-8, 2007 DOI:10.1016/j.jaad.2007.04.008
  • Naturkosmetische risorse Heike Käser 2010 – Linz, Freya Verlag, 3 ° edizione 2012
  • Elementi di Fitocosmesi Vol 2 G. Proserpio, A. Martelli, GF. Patri – Ed Sepem – 1982
Valuta questo articolo
[Voti: 1   Media: 4/5]

Acquista online su TsunamiNutrition.it

DRENACTIVE 200 ML
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Simona Polignano

Simona Polignano è una farmacista con forti esperienze nel settore nutraceutico e farmaceutico capace di sviluppare nuove formulazioni dall'elevato grado d’innovazione

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x