Home » Come abbassare i livelli di colesterolo nel sangue con gli integratori

Il colesterolo fa parte della famiglia dei lipidi steroidei e svolge, all’interno del nostro organismo, diverse funzioni biologiche importanti:

  • E’ un componente delle membrane cellulari, di cui regola la fluidità e la permeabilità;
  • E’ precursore della vitamina D;
  • Ha un ruolo fondamentale nella sintesi degli ormoni steroidei sia maschili sia femminili
  • È coinvolto nella sintesi di componenti indispensabili nel processo di digestione, come gli acidi biliari.

L’apporto di colesterolo totale è la somma di quello prodotto dal nostro fegato (endogeno) e di quello assunto attraverso la dieta (esogeno). Gli alimenti ad alto contenuto di colesterolo sono quelli di origine animale, generalmente ricchi di grassi saturi come uova, burro, carni, frattaglie, salumi, formaggi ecc.

Una volta all’interno del nostro organismo, il colesterolo arriva all’intestino dove viene assorbito dalla mucosa intestinale e poi trasportato in tutto il corpo attraverso i vasi sanguigni.

Essendo una molecola liposolubile, per potersi muovere all’interno del circolo sanguigno, ha bisogno di legarsi a delle proteine trasportatrici che si chiamano lipoproteine.

Nel nostro organismo ci sono 4 famiglie di lipoproteine ma le più importanti sono:

  • HDL (lipoproteine ad elevata densità dette anche colesterolo buono) che trasportano la quantità di colesterolo in eccesso dai tessuti al fegato dove viene poi smaltito.
  • LDL (lipoproteine a bassa densità conosciute anche come colesterolo cattivo) che hanno il compito di trasportare il colesterolo dal fegato agli altri organi e tessuti

Se il colesterolo è presente in quantità normali non comporta alcun problema anzi, come abbiamo appena visto, è un elemento importante; al contrario, se, invece, è presente in elevata quantità, può generare problematiche molto serie. Quando ne assumiamo troppo attraverso l’alimentazione, si verifica una situazione di ipercolesterolemia, che potrebbe dare vita a quel processo che prende il nome di aterosclerosi cioè, la formazione di placche ricche di colesterolo che rivestono la parete interna delle arterie, e con il tempo, creano un danno alle pareti, portando fino a vere e proprie ostruzioni con l’insorgenza di malattie cardiovascolari come l’infarto o l’ictus.

Valori ottimali di colesterolo sono i seguenti:

  • colesterolo totale: fino a 200 mg/dl
  • colesterolo LDL: fino a 100 mg/dl
  • colesterolo HDL: non inferiore a 50 mg/dl.

Si parla di ipercolesterolemia quando il colesterolo totale (LDL più HDL) supera il valore suddetto.

QUALI SONO I FATTORI DI RISCHIO?

Diversi fattori possono contribuire all’ipercolesterolemia: dieta, sovrappeso e obesità, mancanza di attività fisica, ma anche la concomitanza di malattie metaboliche come il diabete; il fumo può danneggiare i vasi sanguigni e accelerare il processo di indurimento delle arterie. Inoltre, il livello di colesterolo LDL tende ad aumentare con l’età, soprattutto fra le donne. Ci sono poi degli individui geneticamente predisposti a sviluppare ipercolesterolemia e che possono quindi andare incontro ad aterosclerosi e problemi cardiaci fin da giovani. Questa condizione è nota come ipercolesterolemia ereditaria.

COME CORRERE AI RIPARI

Se una persona scopre di avere livelli di colesterolo leggermente alti, il primo approccio è sempre quello basato sullo stile di vita: è importante seguire una dieta corretta ed equilibrata, incoraggiando il consumo di frutta, verdura, derivati dei cereali (pane e pasta), legumi, pesce (no molluschi e crostacei). Limitare carne, uova, latte e derivati, prestando attenzione all’uso dei condimenti e svolgere, al contempo, un’adeguata attività fisica atta a stimolare la produzione di colesterolo buono e quindi una maggiore protezione.

Se la situazione è più seria e quindi i valori sono così elevati da risultare preoccupanti, la scelta migliore è sicuramente quella di rivolgersi al proprio medico che deciderà di intraprendere una cura farmacologica. Tuttavia, in tutti i casi intermedi e, col consenso del medico, anche a supporto delle terapie farmacologiche, possiamo fare affidamento sugli integratori alimentari.

Per supportare quanti abbiano questi disturbi, il Team ricerca e sviluppo Tsunami Nutrition ha formulato FORTI-LIPID, un preparato nutraceutico sicuro ed innovativo che mira al mantenimento dei normali livelli di colesterolo nel sangue. La sua speciale formula contiene le materie prime più innovative sul mercato, affiancate ad estratti la cui efficacia non solo è stata dimostrata nel tempo ma è supportata da studi clinici accreditati. Analizziamole singolarmente:

OLECOL®

E’ un estratto da foglie di olivo standardizzato con un elevato contenuto di oleuropeina, che risulta essere la sostanza attiva presente in maggiore quantità nell’olivo stesso. E’ un ingrediente naturale al 100% con un’elevatissima biodisponibilità, sul quale sono stati eseguiti diversi studi clinici, dai quali si evince che:

  • Migliora il profilo lipidico nel sangue
  • Migliora il controllo metabolico; abbassa l’assorbimento del glucosio
  • E’ un efficace antiossidante in vivo; riduce il rischio di LDL ossidato

In particolare dai due studi più importanti condotti, Olecol® ha dimostrato di funzionare in due diversi tipi di dislipidemia:

  1. In soggetti con elevati livelli di colesterolo promuove una riduzione LDL, Trigliceridi (TG) e colesterolo totale;
  2. In soggetti in sovrappeso promuove una riduzione dei trigliceridi.

Infine, Olecol® contribuisce a ridurre l’ossidazione delle LDL, riducendo così anche il rischio di malattie cardiovascolari.

ASTAGILE™ Microcapsules

Questo è un ingrediente dall’elevata innovazione tecnologica che unisce la validità di una molecola ben nota come l’astaxantina, alla versatilità e completezza dell’alga spirulina. Produzione ed estrazione dell’astaxantina avvengono in maniera naturale e, infine, l’olio che si ricava viene microincapsulato con spirulina in polvere; questo processo permette non solo di preservare le proprietà specifiche dell’astaxantina ma di esplicare un effetto sinergico tra questa e la spirulina in termini di potere antiossidante. Ed è proprio per avere questo effetto che abbiamo scelto di utilizzarla in FORTI-LIPID.

Come vi avevo detto prima, l’ossidazione dei lipidi ed in particolare le LDL ossidate, danneggiano il rivestimento dei vasi sanguigni e costituiscono quindi un passaggio importante che porta allo sviluppo di ateromi. Questo processo di ossidazione è generato dai radicali liberi che il nostro corpo produce normalmente o che introduciamo dall’esterno.

Quando è presente più astaxantina, il colesterolo LDL è protetto dai danni dei radicali liberi e la produzione di colesterolo HDL aumenta; inoltre, si riduce anche la quantità di Trigliceridi con un conseguente beneficio per il cuore. Anche l’alga spirulina svolge la stessa azione nei confronti dei lipidi plasmatici ed è per questo che parliamo di sinergia d’azione: in questo caso le due alghe antiossidanti, insieme, moltiplicano il loro effetto generando un notevole abbassamento dei valori plasmatici di “colesterolo cattivo”

BERBERINA

Ha una storia millenaria e deriva da una pianta il cui nome, tradotto dal greco, significa “conchiglia” per via delle foglie a conca. È la berberina, una sostanza vegetale conosciuta già nella medicina cinese e ayurvedica che abbiamo deciso di utilizzare nel nostro FORTI-LIPID per le sue grandi proprietà ipolipidemizzanti. La sostanza attiva (berberina appunto) si trova in radici, fusto e corteccia della pianta ed è un composto studiato fin dai tempi antichi in ambito cardiovascolare in particolare per quanto concerne il metabolismo dei lipidi; pare, infatti, che sia in grado di ridurre il colesterolo in eccesso utilizzando diversi meccanismi d’azione.

Innanzitutto, la Berberina sembra agire sui recettori per le LDL con il risultato che si ha una maggiore distruzione delle LDL e quindi meno colesterolo circolante; In secondo luogo, riduce l’assorbimento intestinale del colesterolo aumentandone l’escrezione fecale e promuovendo il turnover del colesterolo e la formazione di acidi biliari. E infine può ridurre la sintesi dei trigliceridi.

Il vantaggio dell’utilizzo di questa pianta è che tutti i meccanismi d’azione che utilizza per ridurre il colesterolo differiscono da quelli utilizzati dalle più conosciute statine farmaceutiche il cui bersaglio è invece l’enzima HMG-CoA-reduttasi.

In conclusione, da diversi studi effettuati su campioni di volontari, si è potuto notare che la somministrazione di berberina ha prodotto una riduzione significativa di colesterolo totale, trigliceridi ed LDL e un notevole aumento delle lipoproteine ad alta densità, senza riportare effetti avversi gravi.

MONACOLINA K

Oltre che come alimento e colorante, il riso rosso fermentato è usato da secoli nella medicina cinese per i suoi effetti benefici. Si ottiene dalla fermentazione del comune riso da cucina a opera del fungo Monascus purpureus, detto anche lievito rosso, che gli conferisce il caratteristico colore. Questo fungo produce una serie di sostanze (monacoline), tra cui la Monacolina K, capace di abbassare le concentrazioni di colesterolo nel sangue.

La Monacolina K può essere considerata una “statina vegetale” perché ha la stessa struttura chimica della lovastatina, una delle molecole di sintesi utilizzate nei farmaci anticolesterolo; ed anche il suo meccanismo d’azione è lo stesso delle statine ovvero inibisce uno dei passaggi che portano alla sintesi epatica del colesterolo.

Il suo effetto ipocolesterolemizzante quindi si ha riducendo il quantitativo di colesterolo totale, ma si pensa che abbia anche un probabile effetto sull’assorbimento intestinale del colesterolo esogeno.

La miglior efficacy/safety ratio, inizialmente, era stata stabilita a 3 mg di Monacolina K/die, in seguito invece questo limite è stato innalzato ad un massimo di 10 mg/die che è quanto abbiamo scelto di inserire nel nostro FORTI-LIPID perché se ne possa trarre l’effetto massimo.

POLICOSANOLI E VITAMINE

A completare l’azione benefica di questo integratore c’è l’OCTACOSANOLO che fa parte della famiglia dei policosanoli estratti dall’olio di crusca di riso. Questa sostanza, come la Monacolina K, inibisce la sintesi del colesterolo endogeno ma utilizzando un meccanismo d’azione un po’ diverso ed inoltre sarebbe in grado di ridurre l’ossidazione delle LDL e favorire la loro degradazione.

Possiamo quindi dire che la sua azione sinergizza con quella della monacolina K aumentando gli effetti ipolipidemizzanti. A supporto abbiamo poi le vitamine C, B5 e l’acido folico che fungono da antiossidanti e prendono parte al metabolismo dei grassi.

FORTI-LIPID è un integratore sicuro ed efficace, tecnologicamente avanzato e sviluppato con materie prime di elevata purezza e valore biologico. Inoltre, è stato pensato per andare incontro alle esigenze di tutti perché è rigorosamente SENZA GLUTINE, SENZA LATTOSIO E ADATTO AI VEGANI.

 

Acquista online su TsunamiNutrition.it

TN Pharma Forti-Lipid 30 cpr
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Simona Polignano

Simona Polignano è una farmacista con forti esperienze nel settore nutraceutico e farmaceutico capace di sviluppare nuove formulazioni dall'elevato grado d’innovazione

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x