Home » TN Food Fitmeal: è arrivato il miglior sostitutivo del pasto

La cura per l’alimentazione sta diventando sempre più importante. Grazie ai social network, agli atleti e le aziende, la qualità di ciò che si mangia ogni giorno viene presa molto più in considerazione. Inoltre, anche lo sport non è più considerato una mera attività per dimagrire, ma un elemento imprescindibile per stare in forma, divertirsi e socializzare. Da questa forte presa di coscienza è però sorto un problema.

Il lavoro occupa oramai molte più ore giornaliere rispetto a qualche anno fa, oltre a ciò la famiglia e gli impegni richiedono più attenzioni. Inoltre, praticare attività sportiva richiede energia e quindi mangiare il giusto (e con la giusta qualità) ma riuscire a incastrare pranzi, cene e spuntini in questa vita frenetica è spesso difficile.

Da qui nasce l’esigenza di alimenti ricchi di nutrienti, ben bilanciati e di facile digestione: i sostitutivi del pasto. In commercio ne sono stati immessi a migliaia, e probabilmente sono tra gli integratori (seppur non si dovrebbero considerare tali) più acquistati. Possono essere in forma solida, come barrette, oppure in polvere da mischiare con acqua o latte. Esistono sia salati che dolci, seppur questi ultimi prevalgano sui primi.

Sostitutivi del pasto tradizionali: svantaggi

Ripartizione e proteine

In generale, sono composti in prevalenza da una quota bilanciata macronutrienti:

  • 30% grassi
  • 20% proteine
  • 50% carboidrati

Questa ripartizione non è ideale per chi sta cercando di dimagrire in quanto i grassi e i carboidrati sono eccessivamente alti (e di bassa qualità, come vedremo in seguito) mentre le proteine sono estremamente basse.

Esistono parecchi problemi in questi alimenti, in particolare sulla qualità dei nutrienti presenti al loro interno, oltre ad avere spesso un gusto pessimo.

Carboidrati

Partendo dal problema principale, i carboidrati presenti sono composti per la maggior parte da zuccheri semplici i quali causano picchi glicemici e insulinici con conseguente abbassamento dei livelli di energia (come la sonnolenza post pranzo), oltre a favorire lo stoccaggio di essi in grasso. Viceversa, la quantità di carboidrati complessi e/o fibre è molto bassa, rendendoli alimenti poco sazianti e non adatti a chi sta cercando di perdere peso.

Grassi

Per quanto riguarda i grassi, sono presenti in maggior misura quelli saturi, gravosi per la salute se in eccesso, mentre quelli essenziali sono quasi del tutto assenti. Assumere troppi grassi in un pasto, specie se saturi, allunga eccessivamente la digestione rischiando di non avere energie per l’allenamento in quanto i nutrienti devono ancora essere assorbiti (oltre che allenarsi con il cibo che fa su e giù per lo stomaco).

Fitmeal

Tsunami Nutrition ha deciso di risolvere il problema e creare TN Food, un marchio totalmente dedicato ad alimenti funzionali che non siano solo ottimi per quanto riguarda i nutrienti, ma anche nel gusto.

In questo articolo parleremo di Fitmeal, un sostitutivo del pasto ricco sia in macro che micronutrienti, un’assoluta novità in questo campo.

Ma andiamo con ordine.

Macronutrienti

TN Food Fitmeal è un sostitutivo del pasto con una composizione di macronutrienti eccellenti. Difatti, sono presenti in grandi quantità proteine di qualità purissima Optipep® e Isolac® (oltre 40gr ogni 100gr di prodotto), e ciò favorisce il dimagrimento, il recupero muscolare e aumenta il dispendio calorico (le proteine richiedono più kcal per essere processate dall’organismo).

Sono presenti carboidrati in forma complessa e pochissimi zuccheri, si può dire quasi che non ve ne siano poiché il rapporto è quasi di 1:10, ovvero 1gr di zuccheri ogni 10gr di carboidrati (per 100gr di prodotto troviamo solo 4gr di zuccheri). Sono presenti anche le fibre alimentari, seppur non in grandi quantità dato che molte persone hanno spesso problemi intestinali, fattore che dipende dall’alimentazione soggettiva di ciascuno.

Il rapporto tra grassi totali e grassi saturi è ottimo: si parla di una quota minima rispetto al totale, oltre che ad avere in generale pochi lipidi in quanto per 100gr ne troviamo nemmeno 8gr. Importante sottolineare come una quota di grassi sia sempre necessaria, dato che questo nutriente è fondamentale per la salute e le funzioni organiche.

La composizione dei macronutrienti è ottima ed orientata verso un pubblico sportivo vista la quantità di proteine presenti al suo interno. Quello che differenzia Fitmeal dalla stragrande maggioranza dei sostitutivi del pasto, sono gli innumerevoli micronutrienti e sostanze nutraceutiche presenti al suo interno.

Micronutrienti

Il problema principale dei sostitutivi del pasto è che sono poveri di vitamine e minerali in quanto non sono veri alimenti ma macronutrienti processati. In Fitmeal, invece, troviamo una quantità innumerevole di micronutrienti per simulare il più possibile un vero pasto (e talvolta addirittura più ricco e sano).

Al suo interno troviamo tutte le vitamine (A, B, C, D, E e K) e minerali principali per fornire energia all’organismo, oltre a favorire tutti i processi di digestione e assorbimento dei nutrienti. A proposito di digestione, sono stati inseriti due brevetti per facilitarne estremamente il processo:

Digestione

DigeZyme®, complesso che favorisce la digestione e che contiene enzimi per il lattosio, e Lactospore®, un mix di probiotici, batteri vivi che rivestono il tratto digestivo utili per l’assorbimento dei nutrienti e la digestione.

Coadiuvanti del dimagrimento

Ma non è tutto. Dato che Fitmeal è un sostitutivo del pasto iperproteico adatto per sportivi e persone che cercano di perdere peso, la formula è stata arricchita con CLA, ALA e Garcinia Cambogia, sostanze che riducono il senso di fame, migliorano la sensibilità insulinica e favoriscono la mobilitazione degli acidi grassi in modo che il corpo possa consumarli in modo più efficiente.

Conclusioni

Fitmeal non è solo un sostitutivo del pasto, ma un blend di nutrienti selezionati e di qualità per soddisfare le richieste dello sportivo o del soggetto che vuole perdere peso. La presenza inoltre di moltissime vitamine e minerali, permette di apportare sostanze essenziali per l’organismo, mentre sostanze come CLA, ALA e Garcinia Cambogia favoriscono il dimagrimento.

Riferimenti:

  • Hill J. O. Et al. The Importance of Energy Balance. Eur Endocrinol (2013)
  • Sujana Reddy et al. Physiology, Circadian Rhythm. StarPearls (2020)
  • Klok M. Et al. The role of leptin and ghrelin in the regulation of food intake and body weight in humans: a review. Obes Rev (2007)
  • De Luis D. A. Et al. Changes of ghrelin and leptin in response to hypocaloric diet in obese patients. Nutrition (2008)
  • Chun Y. Et al. A study on verifying the effectiveness of 4-week composite weight-loss dietary supplement ingestion on body composition and blood lipid changes in middle-aged women. J Exerc Nutrition Biochem (2015)
  • Weaver M. Et al. Bioactive Foods and Ingredients for Health. Adv Nutrition (2014)
  • Whigham L. Et al. Efficacy of conjugated linoleic acid for reducing fat mass: a meta-analysis in humans. Am J Clin Nutr (2007)
  • Bahare Salehi et al. Insights on the Use of α-Lipoic Acid for Therapeutic Purposes. Biomulecules (2019)
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Dott. Davide Arrigoni

Con una formazione internazionale, Davide Arrigoni è allenatore e divulgatore scientifico, e proprietario della palestra privata Revolution.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x