Home » Integratori Cromo: benefici dell’integrazione nella vita quotidiana

“Siamo ciò che mangiamo” è la frase ormai celebre del filosofo Ludwig Feuerbach, il quale sosteneva l’esistenza di un legame stretto tra psiche e corpo a tal punto da affermare che per pensare meglio l’uomo doveva alimentarsi meglio.

L’alimentazione è indispensabile per la salute: lo è in campo medico per curare patologie e lo è in ambito sportivo per atleti agonisti e non. Lo scopo dell’alimentazione è quello di fornire energia per permettere le attività quotidiane, quelle sportive, per prevenire alcune patologie e per rallentare invece il decorso di quelle (purtroppo) croniche.

Per una corretta alimentazione e quindi per un corretto funzionamento dell’organismo dobbiamo garantire a quest’ultimo tutte le fonti, tenendo conto sia dei macronutrienti che dei micronutrienti oltre all’idratazione (essenziale soprattutto nelle attività di lunga durata). Solitamente quando si parla di ripartizione degli alimenti i punti cardine a cui si fa riferimento sono i carboidrati, le proteine e i lipidi. Si sottovaluta invece la quota di micronutrienti di cui abbiamo bisogno quotidianamente.

Micronutrienti

Questi non hanno un ruolo diretto nella produzione di energia ma partecipano ad alcuni processi deputati alla produzione di questa. Aiutano nella sintesi di emoglobina, favoriscono la salute delle ossa, sono potenti anti-ossidanti mentre altri favoriscono la riparazione delle fibre muscolari durante il recupero in seguito ad attività fisica.

Ne esistono diversi e tutti sono importanti ma in questo articolo si vuole porre l’attenzione su un minerale indispensabile ed impiegato per diversi scopi, il Cromo.

Cromo

Può definirsi come il minerale con effetto ipoglicemizzante. Nell’organismo sono presenti meno di 6 mg di cromo il che può far sorgere il dubbio su una sua integrazione data la piccolissima quota. Il problema nasce dal ridotto assorbimento di questo negli alimenti mentre una biodisponibilità maggiore è presente nella carne e nei cereali. La presenza in generale di minerali e vitamine negli alimenti vegetali ne limita il loro assorbimento. Questa condizione non è da sottovalutare soprattutto nei soggetti vegetariani e vegani (ancor di più se atleti) i quali prediligono questi tipi di alimenti e quindi risulta necessaria in alcuni casi l’assunzione di questi nutrienti sotto forma di integratori.

Una carenza di cromo si è osservata in particolar modo in anziani e sportivi. La sua funzione principale è quella di potenziare l’attività dell’insulina la quale ha un ruolo nella regolazione della glicemia, nella perdita di peso, favorisce le attività di lunga durata e soprattutto quelle intense in quanto migliora la captazione e l’utilizzo di glucosio a scopo energetico. Non meno importante, è la sua capacità nel ridurre i livelli di colesterolo totale nonché delle LDL, le lipoproteine aterogene e responsabili dell’insorgenza di eventi cardiovascolari. Stimola invece l’aumento delle HDL, cioè quelle che contribuiscono al corretto funzionamento del sistema cardiovascolare. Dalle funzioni descritte si può dedurre che l’assunzione di cromo, affiancato sempre ad una alimentazione corretta e all’attività sportiva, aiuta a prevenire la Sindrome Metabolica, ritenuta non una patologia ma l’insieme di 5 fattori di rischio il cui soggetto quando esposto solamente a 3 di queste condizioni ha un rischio 3 volte maggiore di sviluppare il diabete di tipo 2 e un rischio 2 volte maggiore di avere problemi cardiovascolari. Tra i fattori di rischio è presente proprio un’iperglicemia a digiuno, una riduzione delle HDL a discapito di un aumento delle LDL ed un aumento della pressione arteriosa (possibile conseguenza della formazione di placche che ne riducono il lume vasale).

Data la ridotta quota nel nostro organismo, la necessità di un eventuale integrazione di cromo deve essere valutata da un nutrizionista. Un sovradosaggio infatti può stimolare un iperproduzione di insulina aumentando l’attività delle cellule beta del pancreas. È una condizione che se protratta nel tempo porta all’apoptosi di tali cellule dovuto ad un eccessivo lavoro con conseguente accumulo di zuccheri nel sangue. Altro fenomeno che può verificarsi è la presenza di un quadro anemico in quanto il cromo nel sangue compete col ferro nel legame con la transferrina, la proteina deputata alla mobilizzazione del ferro dai depositi nonché al suo trasporto nel circolo ematico.

Le dosi consigliate in un uomo adulto sono tra 25-35 mcg/die.

Cromo e sport

Per comodità si tendono a distinguere i diversi sistemi energetici e la loro attivazione a seconda dell’attività svolta. In realtà quando si inizia un’attività i 3 sistemi si attivano contemporaneamente ma vi è una maggiore prevalenza dell’uno sull’altro a seconda dell’intensità e della durata dello sforzo. In ambito sportivo il cromo, che ottimizza l’utilizzo di glucosio, sostiene sia le attività di lunga durata sia quelle dove sono richiesti sforzi intensi e di breve durata. Il glicogeno muscolare infatti ha anche un ruolo (in misura minore) nelle attività durature per la produzione di energia. Da qui la sua capacità di favorire l’aumento della massa magra e di aiutare nella perdita di massa grassa. Sportivi che praticano soprattutto attività intense ossidano maggiormente carboidrati e con essi si osserva anche una maggiore eliminazione di cromo con le urine. E’ compito del professionista tenere conto di questo fattore nello stilare un programma dietetico qualora si voglia ottimizzare il rendimento sportivo e non passare invece ad uno stato di carenza.

Integrazione

Oggi il cromo sta trovando ampio impiego tra sportivi, anziani, vegetariani, vegani ecc. Date le sue proprietà ma il suo ridotto assorbimento può essere utile l’assunzione di questo minerale sotto forma di integratore. L’obiettivo era quello di creare un prodotto che coprisse il fabbisogno in cromo quindi altamente biodisponibile.

TN Pharma Cromo 3+ 30 tablets
TN Pharma Cromo 3+ 30 tablets

TN Pharma Cromo 3+ 30 tablets targato Tsunami Nutrition è un’integratore alimentare a base di cromo altamente biodisponibile. Tra le sue funzioni si ricorda l’attività ipoglicemizzante, ipocolesterolemizzante e un’azione contro i radicali liberi. La qualità di TN Pharma Cromo 3+ deriva dalla presenza del brevetto Crominex®3+ tra le cui caratteristiche principali vi è la rapida assimilazione di questo prodotto.

Cromo 3+ si può assumere in diversi momenti della giornata ma quello che di più valorizza i benefici che apporta questo prodotto è il post allenamento per la capacità di potenziare l’attività insulinica e quindi di veicolare i nutrienti presenti nel circolo direttamente nei muscoli “stressati” con l’allenamento.

Acquista online su TsunamiNutrition.it

TN Pharma Cromo 3+ 30 tablets
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Dott. Alessandro Sacconi

Con profonde conoscenze nel campo della nutrizione alimentare, il Dott. Alessandro Sacconi segue numerosi pazienti trattando diverse patologie e disturbi alimentari.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x