Home » Gambe e Glutei: da punti deboli a punti di forza!

Dal punto di vista estetico qual è il tuo punto debole? La maggior parte di noi possiede gruppi muscolari che si sviluppano più facilmente di altri. Questi ultimi sembrano reagire con molta più fatica alle sollecitazioni dell’allenamento, infatti reclutarli a dovere durante gli allenamenti che li riguardano è più difficile  e, spesso, si finisce per gravare la tensione su muscoli sinergici non ottenendo, così, i risultati prefissati. Uno dei consigli che posso darvi per colmare un gruppo carente è quello di effettuare un periodo di “specializzazione” in cui, per un breve lasso di tempo, si aumentano Volume, Frequenza e Stimoli per il gruppo carente in questione.

Da un punto di vista femminile, sono convinta che alla domanda “Qual è il tuo punto debole?” il 98% non esiterebbe a rispondere “Gambe e Glutei”. C’è chi si vede cicciotella e senza forme, chi si vede i fianchi troppo larghi, chi con il sedere troppo grosso, chi con tanta cellulite, chi con le gambe troppo secche, chi con il sedere piatto e…potremmo continuare con questo elenco ancora per molto!

La colpa non è solo della Genetica, dell’età, dell’assetto ormonale e delle Gravidanze di uno, cinque, quindici anni fa.. È vero, noi donne partiamo comunque leggermente svantaggiate, ma non per questo non possiamo rimediare e migliorare l’aspetto Estetico delle stesse. Ecco cinque consigli per trasformare Gambe e Glutei da punti deboli a punti di forza!

Come trasformare i tuoi punti deboli in punti di forza

  • ACCETTARTI PER COME SEI è il primo passo. Senza troppi fronzoli, diciamo subito che la genetica è il fattore primario che determina i risultati che possiamo ottenere. Esistono soggetti (geneticamente parlando) “più fortunati”. Hanno una genetica ideale per sviluppare quel tipo di fisico, rispondono agli stimoli dell’alimentazione e dell’allenamento in maniera nettamente superiore alla media delle persone che si allenano. È un dato di fatto, imprescindibile e non sotto valutabile. E anch’esso va accettato.

 

  • ALIMENTAZIONE. Ricordiamoci che una corretta e minuziosa alimentazione è la chiave di tutto. Meglio ti nutri, migliore saranno non solo i risultati che puoi ottenere sul tuo fisico ma, addirittura, la qualità della tua pelle.

 

  • IDRATAZIONE. Una buona idratazione è la seconda chiave di svolta, la regola a cui dobbiamo sempre fare riferimento è: più bevi, più dreni.

 

  • ALLENAMENTO MIRATO IN SALA PESI. Nota bene: non ho parlato né di Tapis Roulant né di ellittica. Tonificare significa migliorare la tonicità del muscolo mediante un aumento di massa magra. È quindi evidente che non può esistere tonificazione SENZA un aumento di muscolatura. Fatta questa premessa, la domanda è: peso alto e poche ripetizioni o peso basso aumentando le reps? Anche in questo caso si dovrebbero aprire milioni di parentesi, la verità è che non esiste una risposta univoca. Tutto ha un peso e tutto andrebbe bilanciato in base ad innumerevoli fattori, ma una cosa è certa: se dai il massimo in ogni tuo allenamento non puoi sbagliare! Oltre a questo posso darti un consiglio: sedute infinite di cardio possono aiutare a perdere peso ma – ATTENZIONE! – perdere peso non significa diminuire la cellulite! Quest’ultima non è causata da un eccesso di grasso e ne consegue il fatto che una perdita di peso non comporta il fatto di risolvere il problema. Un fisico stressato dal punto di vista aerobico comporta un’infiammazione del tessuto sottocutaneo. Si tratta di un processo degenerativo dei tessuti connettivi e adiposi che, appunto, colpisce il 95%-98% della popolazione femminile.

 

  • INTEGRAZIONE MINUZIOSA E BILANCIATA. Un drenante forte (personalmente utilizzo da tempo e consiglio DrenPure day abbinato a DrenPure night) favorisce sicuramente la perdita di liquidi con conseguente miglioramento della qualità della pelle.

 

Se ti aspettavi da questo articolo una serie di trucchi o magie per migliorare la tua condizione estetica mi dispiace deluderti. Come in quasi tutto quello ci vuole è  pazienza, impegno, costanza e dedizione. Sono queste le chiavi di svolta affinché un “punto debole” possa finalmente diventare un punto di forza, di vanto e, perché no, anche d’orgoglio!

Valuta questo articolo
[Voti: 1   Media: 5/5]
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Giulia Cagossi

Coach e Personal Trainer, Giulia Cagossi allena con passione e professionalità alla disciplina del Bodybuilding sportivi e sportive forti e determinati.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x